Serie B2: Di Marino al centro del progetto

Il roster di Volley Angels  inizia a prendere forma e dalle novità passiamo alle riconferme! Alle atlete fin qui presentate si aggiunge un’altra pietra preziosa. Claudia Di Marino, esperto centrale fermano, resterà in rossoblù anche nella prossima stagione agonistica in serie B2.

«Dopo un breve periodo di riflessione – ha detto – ho deciso di rimanere qui, anche se le offerte da parte di altre società non mi erano mancate. Ma ormai mi sento parte integrante di questo progetto e ho scelto di giocare con Volley Angels Project anche nel campionato che verrà. Ogni anno si impara qualcosa e sta a noi l’essere brave nel far sì che la passata stagione possa aver lasciato in noi qualche insegnamento dal quale prendere spunto in futuro. È stimolante per me sapere che la società ha un programma ambizioso per questo campionato e che si punta all’alto livello, grazie anche a una squadra forte e a un ambiente vincente. Tornerà Giulia Tiberi, che per me è un punto di riferimento con il quale mi sono confrontata continuamente e sempre in modo efficace, arriva Arianna Benedetti che è una giocatrice di livello e che ho apprezzato molto quando ci ho giocato contro, ma anche delle altre ragazze che non conosco mi hanno riferito commenti lusinghieri. Inoltre, le ragazze più giovani che erano con noi nel campionato passato avranno un anno in più di esperienza e saranno di certo all’altezza della situazione». Nuovo sarà anche l’allenatore, con il greco Kostas Papadopoulos in panchina. «Non lo conosco – risponde Di Marino – ma mi hanno parlato molto bene di lui, specie chi ha avuto il piacere di averlo come allenatore. Non sarà facile sostituire Daniele Capriotti che è il pilastro del nostro progetto, specialmente in una squadra nuova in molto elementi, ma credo che tutte ci adatteremo presto alle sue idee pallavolistiche, visto che si tratta di un tecnico molto esperto, con esperienze anche a livello internazionale». Claudia Di Marino parla poi dei propri obiettivi personali. «Fare bene – dice – ovviamente e mettermi a disposizione della squadra sia con la mia esperienza che con il mio carattere, visto che sono entusiasta di restare e non vedo l’ora di ricominciare, anche se prima però staccherò la spina e mi godrò un periodo di meritate vacanze. Voglio togliermi, insieme alle mie compagne di squadra, qualche soddisfazione anche se ancora (non essendo usciti i gironi) non sappiamo ancora il livello tecnico delle avversarie». Nel campionato di B1 della passata stagione, Di Marino era il capitano, ma con il ritorno di Giulia Tiberi si potrebbe porre il dilemma della fascia. «Non è una decisione che spetta a me prendere – afferma – ma qualsiasi sarà la scelta della società io l’accetterò senza problemi. Qualora dovessi restare io come capitano, sarei molto felice e onorata di questo riconoscimento»