Seconda Divisione: Brusco stop per tutte

Brusco stop e week storto per le nostre 3 squadre di seconda divisione

Ancora una partita di rodaggio per la Tombolini Motor Company, alla ricerca di un nuovo equilibrio di gioco.
La trasferta è di quelle più insidiose: la Junior Volley è una formazione molto forte, che per centimetri e capacità tecniche meriterebbe di giocare in prima divisione. Il primo set viene accusato e termina 25/14; nel secondo parziale ancora non si riesce a giocare in maniera fluida, ma è anche l’avversario che permette molto poco: 25/12. Ciò che viene molto bene alla formazione di Porto San Giorgio è la difesa, con i liberi Quaglietti e Mannozzi che si trovano pronte in moltissime occasioni.
Dalle doti in difesa riparte il 3° set, il migliore per la Tombolini; da ciò si allungano gli scambi e tutto il gioco ne beneficia: si riesce a tenere testa agli avversari per buona parte del parziale, che termina 25/19.
Non solo ai liberi, ma una nota di merito va a tutte queste ragazze che stanno tenendo duro in un momento difficile dove bisogna adattarsi ed in un periodo dove il calendario consegna gli avversari più tosti da affrontare.
Massimo Savio Volley – Tecnolift Volley Angels : 3-1 (26-24/25-21/23-25/25-22)
Ci sono volute più di due ore per la Massimo Savio per avere la meglio 3 a 1 sulla Tecnolift Volley Angels nel fortino della palestra Leopardi di Grottammare. La squadra di mister Montanini finora ha lasciato punti in casa solo alla prima della classe Emmont Volley ma per il resto ha sempre vinto agevolmente contro le altre formazioni che hanno ospitato tra le mura amiche forti del caloroso e chiassoso pubblico che incita in continuazione le proprie atlete. La Tecnolift prova a strappare punti alle padroni di casa già battute agevolmente nella gara di andata giocata nella palestra Nardi di Porto San Giorgio e nel primo parziale lotta punto a punto fino a perdere ai vantaggi per 26 a 24 contro una Massimo Savio che forza tantissimo il servizio e fa della difesa la sua arma vincente. Nel secondo parziale, Asmarandei e compagne si lasciano prendere dal nervosismo e non riescono a rimanere concentrate su una partita che potrebbero tranquillamente gestire. Con la ricezione che soffre, gli attacchi della Tecnolift diventano timorosi e poco lucidi tanto da portare ad errori banali e permettere alle padroni di casa di prendere un piccolo vantaggio. Per recuperarlo la Tecnolift va al servizio forzandolo con poca attenzione e questo fa accumulare gli errori concedendo anche il secondo set alle padroni di casa che sono abili a rimanere aggressive e determinate. Nel terzo set si vede finalmente la Tecnolift più tranquilla e concentrata. Le padroni di casa che fino a quel momento avevano forzato il servizio mettendo in difficoltà la ricezione di Silenzi e compagne, iniziano a perdere di efficacia facendo molti errori o allentando la presa. La Tecnolift ritrova gioco e ritmo e inizia a reagire con pazienza e attenzione alle difese avversarie. Asmarandei sale in cattedra inanellando punti in attacco insieme ad una ottima Orsili e portano la propria squadra a vincere per 25 a 23 il terzo set e a riaprire la gara. Dopo la vittoria del terzo parziale ci si aspetta che le ragazze di mister Ruggieri ripartano con lo stesso piglio e determinazione ma invece il meccanismo si blocca ancora sul servizio ospite che torna ad essere pungente è difficile da gestire. La Massimo Savio scava subito un profondo solco portandosi subito in vantaggio prima sul 8 a 3 e poi sul 11 a 7. Le ospiti provano a reagire giocando tattico e provando ad allungare le azioni di gioco e riescono a recuperare lo svantaggio fino al 22 a 20 per le padroni di casa che però danno il classico colpo di coda finale determinate a non lasciare punti alle ragazze sangiorgesi. Il parziale si chiude 25 a 22 per la Massimo Savio che festeggia i tre punti e il sorpasso in classifica proprio sulla Tecnolift.
ADRIA SERVICE-VIDEX M&G 1-3(25-21/18-25/19-25/18-25)

Dopo la bella prestazione di Amandola la ADRIA SERVICE torna a giocare trale mura amiche della Palestra Galilei;
avversario di turno la Videx M&g di Grottazzolina.
All’appello manca capitan Alice Totò comunque presente al sostegno della squadra.
Primo set le ragazze dell’ADRIASERVICE lottano punto a punto con le avversarie fino a dare una zampata finale sul finale del set facendo suo il parziale.
Il secondo set inizia con una serie di errori di disattenzioni da parte della squadrandi casa.
Sul finale del set un accenno di recupero ma troppo tardi per raggiungere le ospiti che scappano e chiudono il set.1a1.
Terzo set fotocopia del secondo con un ADRIASERVICE inerme al gioco dellle avversarie:poca reazione e tanti errori.
Nel quarto set il duo Conforti-Di Ventura,come nei set precedenti,prova a mischiare le carte ma nulla:sempre una squadra disunita,l’ombra di quella della setrimana scorsa!Lieve reazione da parte delle padrone di casa ma troppo tardi per recuperare la gara.
La Videx vince e porta a casa l’intera posta in palio.
“Una prestazione strana-commenta conforti-siamo partiti molto determinati per poi “perderci”negli altri set.
È una squadra molto giovane e sappiamo che questo è uno dei motivo per cui alterniamo prestazioni di squadra eccellenti,ad altre un pó meno brillanti.
Le ragazze stanno lavorando tanto in palestra con in testa chiaro l’obiettivo da raggiungere.
Martedì saremo impegnati in casa con la prima gara del raggruppamento a 3 squadre della fase play off u16.
Un’occasione importante per provare a cambiare l’amdamento delle ultime gare in questo campionato