Torneo della Marineria: il 2019 inizia con il botto

un inizio 2019 veramente esplosivo per le nostre giovanili che hanno partecipato al torneo di Cesenatico

La “spedizione Volley Angels” è tornata da Cesenatico sia con le mani che con i cuori pieni: vittoria del torneo Under 14, vice-campioni Under 16, molti obiettivi di squadra e personali raggiungi e tanto tanto tanto divertimento!!!

Per filosofia di insegnamento, la nostra Scuola di Pallavolo Federale propone alle atlete dei gruppi giovanili la partecipazione ad un torneo extra-regionale, da disputarsi nel periodo delle festività natalizie: lo scopo è quello di permettere sia a loro atlete che noi allenatori e dirigenti il più genuino confronto con le omologhe realtà di tutta Italia. Per il secondo anno consecutivo la scelta del torneo è caduta sul “Trofeo del Presepe della Marineria”, organizzato per la dodicesima volta dall’Eurocamp di Cesenatico. Così alle 6:59 del 4 gennaio 2019 siamo partiti con 4 squadre, rappresentate con entusiasmo da 35 ragazze e 4 allenatori.

Le più piccoline dell’Under 13 “Conad” guidate da Luigina di Ventura non hanno sicuramente sfigurato nella loro categoria, torneo che si è dimostrato di buonissima qualità. Una ottima esperienza per queste ragazze, alcune delle quali hanno per la prima volta vissuto una trasferta di più giorni senza genitori. Anche questo è parte del processo per diventare atlete!

Le ragazze della squadra Under 14 marcate “VPM” sono invece partite già da loro con importanti speranze e sono riuscite a portare a casa l’intera posta in palio!!! Dopo la sconfitta per 1-2 alla prima partita contro Perugia, le ragazze guidate da Attilio Ruggieri non hanno sbagliato più un colpo, fino alla finale vinta la mattina del 6 gennaio contro il Sulmona Volley per un netto 2-0! MVP del torneo la nostra alzatrice Veronica Maracchione!

Per il torneo Under Under 16 ci siamo presentati con 2 formazioni, entrambe con storie particolari. La formazione sponsorizzata “Adriaservice” è partita con 8 giocatrici, di cui una ragazza che si “sdoppiava” facendo la spola con le partire di Under 14; questa apparente difficoltà si è dimostrata invece potenzialità, che ha cementato il gruppo e dato valore ad ogni singola giocatrice ed ogni singolo allenatore. Infatti, a gestire questa situazione c’è la coppia che non t’aspetti formata da Attilio Ruggieri a fare da “secondo” ad una splendida Francesca Onofri, che da “semplice giocatrice” in Serie D, si è ritrovata a gestire le sue stesse compagne di squadra nel ruolo di 1° allenatore, regalando alle ragazze sicurezza e complicità (quando serve). Il giorno del suo compleanno (6 gennaio) hanno condiviso l’emozione di una finale insieme, al quale ha avuto il sopravvento una Terraglio Volley veramente “quadrata”.

L’altra Under 16, quella marcata “Tombolini Motor Company” ha una storia a se. In un processo di crescita tecnica e tattica, sono partite con la volontà di divertirsi e fare il meglio possibile, sapendo che il livello delle avversarie sarebbe stato probabilmente un pò più alto. Dopo aver perso la prima partita contro una futura semifinalista, e la necessità di trovare la giusta “quadra di squadra”, è arrivata finalmente la prima vittoria dell’anno e fatta per 2-0 con entrambi i set in rimonta (25-24 dopo uno svantaggio di 17-24; 25-23 dopo essere stati sotto 21-14); questa vittoria, con un altro punto conquistato nella partita successiva, ha assicurato il 2° posto nel girone ed un (inaspettato alla vigilia) accesso ai quarti di finale…che poi si è tramutato in 6° posto finale (a pari merito) su 16 squadre. Poi, queste fantastiche ragazze si sono trasformate in vere “cape ultrà” per tifare e sostenere le coetanee in finale e quando le partite non erano in contemporanea.

Un plauso va alla giocatrice Felicia Casarin ed all’allenatore Attilio Ruggieri che hanno fatto la spola fra una palestra e l’altra per giocare le partite di Under 14 ed Under 16 quasi sempre l’una a seguito dell’altra. Ed un altro a Luigina Di Ventura che ha lavorato tantissimo dietro le quinte per rendere organizzativamente più eccellente possibile questa trasferta.

In ultimo raccontiamo un aneddoto: facendosi prestare una sala, televisore e cavi, la sera del 5 gennaio ci è riuniti in un salone a vedere in diretta streaming la tanto aspettata e sognata prima vittoria stagionale della 1° squadra in Serie B2. Con noi 39 c’erano altre 4 persone, fra i quali i nonni della nuova giocatrice di B2 Giada Benazzi ed insieme abbiamo condiviso quelle che da entrambe le parti erano emozioni fortissime.

Una cosa è sicura: da questo torneo le nostre ragazze non sono tornate solamente più vincenti…sono tornate più ricche. E di questo siamo orgogliosi…di loro.